Top

Parola chiave seo: base di lavoro per indicizzare al meglio il proprio sito

Egidio Imbrogno / SEO  / Parola chiave seo: base di lavoro per indicizzare al meglio il proprio sito
Parola chiave seo

Parola chiave seo: base di lavoro per indicizzare al meglio il proprio sito

Parola chiave, seo, ottimizzazione, posizionamento, sono tutti termini ben noti e ricorrenti per gli addetti ai lavori di settore. La ricerca delle parole chiave è il fulcro dell’attività seo. Chi ha deciso di avvicinarsi a questo mondo per la prima volta, o comunque ha iniziato a muovere i suoi primi passi nel campo del posizionamento organico, deve imparare bene e da subito l’importanza della ricerca delle parole chiave.

L’intera strategia seo per un progetto si basa sulle parole chiave. Va da se quindi che a questa attività deve essere dedicato tempo e attenzione. É un campo che si evolve velocemente ed mutevole come i venti che soffiano in cielo. Tenersi sempre aggiornati significa, qualche volta, fare la differenza tra il riuscire e il fallire.

Su internet tutto, o quasi, ha inizio attraverso una ricerca. Con le query si spalancano agli utenti le porte delle possibilità e sono introdotti al mondo del web. Il successo o meno di un sito è quindi decretato dalla capacità di individuare e intercettare le intenzioni di ricerca degli utenti su Google. Anticipare le intenzioni di ricerca, studiando il comportamento pregresso degli utenti, può aiutare ad individuare le giuste parole chiave per ottimizzare i contenuti di un sito e permettergli di posizionarsi su Google.

L’importanza della ricerca delle parole chiave

Un progetto seo parte tutto dalla ricerca delle parole chiave (keyword in inglese). Quando un utente ha bisogno di qualcosa, la prima cosa che fa è andare su Google e digitare la parola del prodotto/servizio che sta cercando. Quella stessa identica parola è cercata, contestualmente, da altre migliaia di persone. Tutte insieme concorrono a far aumentare il volume medio mensile di ricerche di quella specifica parola. A quel punto quel preciso termine si trasforma in una “parola chiave”. Chiave di svolta nella ricerca di specifici prodotti e servizi e base cementizia sulla quale iniziare a costruire una vera e propria strategia seo.

Il lavoro inizia dalla ricerca della parola chiave seo, dallo studio dei volumi medi di ricerca, dai trend del web e dall’analisi del target di riferimento. Questi passaggi si trovano alla base di strategie seo, redazione di piani editoriali efficaci, creazione di calendari editoriali, pubblicazioni su social network, ecc… Qualunque sia l’attività da svolgere su internet, deve avere come punto di partenza la ricerca delle parole chiave attorno alle quali dovrà ruotare tutto il progetto.

Qual è la parola chiave seo giusta?

Non esiste una risposta univoca. Questa cambia in base a molteplici fattori:

target

obiettivo

intenzione dell’utente

contesto

ecc…

Ma dovendo, per forza di cose, fare una scelta, per iniziare ad individuare quella che fa al caso del progetto da realizzare, è necessario immedesimarsi e pensare come l’utente a target. In altre parole, individuato il target di riferimento per un determinato prodotto/servizio/brand, la key migliore da utilizzare è quella che più di ogni altra, risponde in modo diretto e specifico alle sue necessità. La key giusta è quella che attira l’utente giusto.

Attirare può comunque avere diverse accezioni, dipende sempre dagli obiettivi prefissi. Ad esempio, se lo scopo è quello di vendere un prodotto, la parola chiave seo migliore è quella che attira il potenziale cliente giusto pronto per l’acquisto di quello specifico bene. Se lo scopo invece fosse quello di ottenere una registrazione ad una newsletter, la parola chiave giusta di riferimento sarà quella che guiderà il cliente verso la sottoscrizione alle news del sito.

Quindi la parola chiave giusta non è quella che si limita ad incrementare il traffico verso un sito web, ma è quella che ne aumenta il traffico di qualità, utile e mirato.

Parola chiave seo e Target

Aspetto molto importante e strettamente correlato alla ricerca delle giuste parole chiave. Il target è il pubblico da raggiungere. Un pubblico che deve essere definito, studiato e circoscritto in base a determinate caratteristiche. Voler attirare traffico attraverso l’uso sapiente delle corrette parole chiave, significa voler attirare pubblico mirato. Per questo motivo, prima di iniziare a cercare le parole chiave è meglio capire chi le cerca quando va su Google.

É importante conoscere l’utente finale al quale il prodotto/brand/servizio rappresentata da una certa gamma di parole chiave, si rivolge. Chi è, cosa vuole, cosa cerca, cosa crede di desiderare, cosa si aspetta e quali migliorie desidera, ecc…

Dare una risposta a tutte queste domande, completa il quadro generale del progetto. Aiuta a capire verso quale direzione andare nella scelta delle parole e seguire la strada tracciata dagli utenti, evitando così di andare fuori tema e non raggiungere gli obiettivi prefissati.

Parola chiave seo ed analisi dei dati

Capito e circoscritto il target si passa alla fase dell’analisi dei dati raccolti. Dall’analisi si arriva a creare un idealtipo, cioè una personas che rappresenta l’utente finale immaginario perfetto. Utente finale verso il quale si dovrà rivolgere tutto il lavoro di ricerca della parola chiave seo perfetta. Di grande aiuto, in questa fase, l’utilizzo di un tool specifico, che consigliamo a tutti, indipendentemente dal livello di professionalità: Google Analytics.

Una parola chiave seo per ciascuna nicchia di riferimento

Arrivati ad aver individuato il/i target si passa allo studio e alla ricerca delle parole chiave. Non tutte le parole valgono e sono buone per qualunque target. Quindi a ciascun pubblico le sue parole. Si tratta di un lavoro importantissimo e meticoloso che non può essere fatto a casaccio, ma strutturato in modo ordinato e professionale.

Per farlo, molti seo specialist, utilizzano una serie di tool più o meno performanti, che alleggeriscono molto il gravoso onore:

SEMRush

SEOZoom

Google AdWords

Google Trend

Answer The Public

Alcuni di questi tool sono gratuiti, altri invece a pagamento. Altri ancora prevedono un periodo di prova limitato nel tempo gratuito, per poi richiedere la sottoscrizione ad un preciso piano di abbonamento. Vediamoli nel dettaglio.

SEMRush

Partiamo da uno dei big nell’ambiente seo. Chi è del settore sicuramente lo conosce e magari lo utilizza pure. Si tratta di un vero e proprio kit completo di vari strumenti per il marketing digitale.

Con SemRush è possibile:

Cercare milioni di idee per le keyword

Raccogliere le idee relative alla SEO per attrarre più traffico organico

analizzare la strategia SEO di qualunque altro competitors

tracciare i ranking giornalieri

trovare keyword per le campagne PPC

analizza e mostra i volumi di ricerca delle varie key

ottimizzare le liste delle parole chiave negative

trovare idee interessanti per il proprio target

ricercare e individuare parole chiave ad hoc per redigere un piano editoriale di successo

trovare e seguire i trend delle parole chiave del mercato

In realtà le funzioni sono molte di più, perché SEMRush è un vero colosso nel campo dell’indicizzazione e dell’ottimizzazione. Imbattibile per studiare e individuare le parole chiave giuste per ogni progetto, richiede comunque un minimo di conoscenza base della materia, perché non è esattamente alla portata di tutti.

SEOZoom

Passiamo alla concorrenza. Tool a pagamento e altro caposaldo nel mondo della seo. Indispensabile per trovare la parola chiave seo adatta a qualunque progetto, SEOZoom va ben oltre la mera analisi e ricerca delle key. Con questo tool, registrandosi e pagando la versione premium, è possibile:

Tracciare le posizioni in SERP

Consultare e analizzare metriche intuitive e facili da interpretare

Realizzare Audit e report completi

Spiare i competitor

Eseguire check delle performance

Analizzare i backlink

Analizzare pagine con potenziale e keyword da ottimizzare

Offre un prospetto completo sulle pagine peggiori, per aiutare a vedere cosa non funziona correttamente

Scoprire tutte le parole chiave del dominio

controllare l’andamento e le posizioni nelle prime cinque pagine di Google delle singole parole chiave

accedere allo storico delle key

visualizzare e analizzare le migliori e le peggiori keyword, nonché quelle entrate ed uscite dalla prima pagina

anche in questo caso l’elenco potrebbe continuare ancora per molto. Il tool offre moltissime funzioni per migliorare e ottimizzare i contenuti di un sito, sia dal punto di vista di analisi e ricerca delle parole chiave, che da quello dei contenuti ed editoriale.

Google AdWords

Questa piattaforma non poteva certo mancare da questo elenco. Tutti la conoscono, molti la utilizzano. Si tratta della console di Google con la quale è possibile impostare e gestire la pubblicità PPC (pay-per-click). Serve a creare annunci pubblicitari e mette a disposizione uno strumento molto valido per la ricerca delle migliori parole chiave: Keyword Planner.

Con questo strumento è possibile ricercare le parole chiave e analizzarne i volumi di ricerca. L’interfaccia è piuttosto semplice ed intuitiva, alla portata di tutti.

Il tool offre tre diverse opzioni:

cercare idee per parole chiave e per gruppi di annunci

fare una stima del traffico di keyword specifiche

moltiplicare elenchi di parole chiave

Scegliendo la prima voce è possibile inserire la parola chiave seo da analizzare per andare a visualizzare il volume di traffico che genera. Oltre alla singola parola chiave seo è possibile inserire anche un link completo di una pagina propria, oppure quella di un competitors per “spiare” i movimenti della concorrenza. Nella sezione targeting è selezionabile la zona geografica all’interno della quale eseguire la ricerca. Esistono svariati altri parametri per impostare la ricerca delle key, come ad esempio, la lingua.

A questo punto cliccando sul pulsante “trova idee” potranno essere visualizzati i volumi di ricerca mensili relativi a quella determinata parola chiave e altri parametri. Sul tab “Idee per le parole chiave” saranno elencate le parole chiave con evidenziati i relativi volumi di ricerca medi mensili più alti. Quelle saranno le parole chiave da scegliere per il progetto.

Google Trend

Gratuito, intuitivo e molto apprezzato, è uno strumento di Google che individua le parole chiave più cercate sul web all’interno di una specifica categoria di appartenenza. Le ricerche sono eseguibili in riferimento ad uno specifico paese, oppure in un arco di tempo prestabilito.

La forza di questo piccolo grande strumento risiede nella capacità di analizzare le tendenze del momento, scegliendo paese, arco temporale e considerando una nicchia di target specifica. Google Trend confronta anche diverse parole chiave e stila una classifica di quelle maggiormente ricercate. É possibile averne una quadro generale anche suddiviso per stagionalità, quindi considerando solo ed esclusivamente un certo periodo di tempo nel corso dell’anno solare.

Answer The Public

Piattaforma semplice, ma potente. Si approccia alla ricerca delle parole chiave su un’altra base rispetto ai precedenti strumenti. Molte persone sono solite ricercare parole chiave secche (dette anche di Testa). Sono parole singole che identificano in modo inequivocabile un determinato prodotto/servizio, senza però descriverlo nel dettaglio. Per fare un esempio, nell’ambito dell’abbigliamento da donna, una parola chiave secca è: gonna, oppure jeans.

analisi seo dimostra però che le ricerche degli utenti sono solitamente composte da due, tre o addirittura quattro parole. Le parole chiave formate da 2-3 parole si definiscono parole chiave medie, quelle composte da 4 o più elementi si chiamano a coda lunga.

Di solito i volumi di ricerca medi mensili delle parole a coda media e lunga sono inferiori a quelle di testa. Sceglierle però significa riuscire a canalizzare verso un sito un traffico mirato e specifico.

Se questo è l’obiettivo Answer The Public è lo strumento perfetto. Infatti partendo da una parola chiave principale, mostra i vari intenti di ricerca degli utenti ripescati direttamente dal data base di Google (cioè da Google Instant). In questo modo sarà facile ottenere domane e preposizioni attorno alla parola chiave seo digitata.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo capito l’importanza della ricerca delle parole chiave. Un lavoro accurato durante questa fase, farà guadagnare tempo, risparmiare soldi e minimizzare i tempi per ottenere un posizionamento in SERP migliore.

Per svolgere al meglio questo lavoro esistono tanti tools si cui i seo specialist si possono avvalere nella svolgimento delle loro funzioni. Piattaforme gratuite o a pagamento più o meno accessibili a tutti, che richiedono solo un po’ di impegno e di costanza. Il mondo della ricerca delle parole chiave è articolato e affascinante e nasconde sempre qualche sorpresa. Sorprese che possono essere scoperte applicando nozioni basi e sfruttando i migliori tool a disposizione oggi sul mercato.

I risultati non tarderanno ad arrivare, anche se è sempre molto importante continuare a controllare il lavoro svolto, tenendolo sotto osservazione per aggiustare il tiro ogni qualvolta ce ne fosse la necessità.

[email protected]

Sono nato e cresciuto a Varese, la mia passione è il web e le strategie di marketing online, nella fattispecie mi occupo di consulenza e servizi per il posizionamento su Google (SEO). Dopo una lunga esperienza maturata in Web agency estere e anche italiane ho deciso di aprire il mio personal blog. Esperto in realizzazione e-commerce, siti e blog... mi occupo non solo di sviluppo ma sopratutto di consulenza SEO e di WEB MAREKTING. Contattami e facciamoci due chiacchiere :)